I.P.S.I.A. "G. Benelli" - Pesaro

Progetta il tuo futuro

Il Giorno della Memoria

Il Giorno della Memoria di Federica Branchini.............
Per commemorare il Giorno della Memoria, tre classi dell'IPSIA Benelli, la 5° PIA, la 5°AOD e la 4° APIA, hanno partecipato martedì 27 gennaio alla rappresentazione teatrale "Le Lettere della Memoria", svoltasi al Teatro Sperimentale di Pesaro.

La giornata è iniziata col benvenuto del Sindaco Ricci, che tra l'altro, ci ha raccontato della visita fatta al campo di concentramento di Auschwitz. A seguire i saluti del nuovo Prefetto che ha esortato i giovani studenti presenti a riflettere sul significato simbolico di questa giornata invitandoli a non mancare mai di offrire solidarietà alle persone in difficoltà.
Dopo le consegne di alcune onorificenze ai parenti dei caduti in guerra della nostra provincia, è finalmente iniziato lo spettacolo.
Ogni singola lettera dell'alfabeto dalla A alla Z (l'alfabeto della Memoria) è stato un pretesto per raccontare la Shoah. L'esordio della lettera A ci ha parlato dell'Annientamento, la lettera B dei Bambini, la D delle Donne, la M di Madri, la K di Kaddish, la O degli Oppressi, la N del Nero, e così via. Le storie associate alle lettere sono state raccontate tramite le diverse performances degli studenti, che hanno recitato poesie, letto brani, commentato video, interpretato ruoli diversi.
Lo spettacolo è stato realizzato dagli studenti delle scuole di Pesaro e la nostra scuola ha raccontato l'olocausto e la guerra attraverso le lettere I, L e Z.
I come IMI, cioè Internati Militari Italiani, L come Lettere, cioè le lettere originali di un IMI della nostra zona che scrive alla moglie per la richiesta di viveri e la toccante Lettera di risposta di lei, Z come lo Zyklon B, il nome commerciale del prodotto usato dai nazisti nelle camere a gas per causare la morte a milioni di deportati.
Tra i tanti racconti scaturiti dalle diverse lettere, agli alunni del nostro istituto ha colpito in particolar modo la lettera J di Jasmine. Jasmine era una ragazza amica di Liliana Segre, che è comparsa in teatro grazie ad un contributo video nel quale la Segre stessa racconta in un'intervista, dell'ultima volta che vide in fabbrica Jasmine, prima che venisse uccisa dai nazisti.
Dopo il commovente ed emozionante spettacolo ci siamo tutti trasferiti in Piazza del Popolo dove abbiamo assistito ad un coinvolgente flash mob realizzato dagli studenti del liceo artistico Mengaroni.

  • 1 tutti davanti al comune (Copia)
  • mostra lani (Copia)
  • mostra sinagoga (Copia)
  • sinagoga (Copia)

................... e La giornata della memoria di Anna Maria Scatigno
....magari non interesserà, magari si pensa ad una solita giornata trascorsa fuori dalla scuola pur di non seguire le classiche lezioni frontali, magari....
Invece i ragazzi della 3 a/oen, 3b/oen, 4 MAI e 5 MAT del nostro Istituto, accompagnati dai docenti Capitani Giuliana, D'Ambrosio Rosa, Farinelli Lorena, Sanchioni Stefania, Scatigno Anna Maria e Tiribelli Graziano, sfidando freddo intenso e pioggia battente, hanno visitato oggi, 30 gennaio 2015, la Sinagoga di Pesaro seguendo un percorso tematico "Voci dal ghetto". Attenti e partecipi alle letture proposte da una voce narrante, interessati e motivati, i ragazzi hanno avuto l'opportunità di sapere come viveva la comunità ebraica pesarese, di vedere, nella parte sottostante, pannelli lignei raffiguranti scene dal ghetto, mappe dei diversi campi di sterminio disseminati in Italia e in Europa ed altro.
La visita è proseguita con la mostra fotografica allestita presso la Piccola Galleria Comunale di Pesaro, organizzata e ideata da Marco Lani ( ex studente del nostro Istituto).
La visita nasce con lo scopo di mantenere vivo il ricordo di quello che da molti è considerato il "buco nero" della storia attuale, per non dimenticare ciò che successe in quegli anni all'interno dei campi di sterminio, vuole essere una testimonianza dei luoghi della sofferenza di migliaia e migliaia di persone. Attraverso gli occhi del fotografo, attraverso il suo obiettivo si sono colti punti di vista diversi ,particolari, "dettagli". Vuole essere un omaggio a tutte quelle persone che hanno subito la deportazione, la prigionia e hanno trovato la morte a causa dell'ideologia nazista.
Fare un resoconto della giornata non è possibile perché in ognuno di noi avrà certamente lasciato un segno che non sarà dimenticato....è una goccia nell'immenso oceano dell'indifferenza che coinvolge soprattutto le nuove generazioni.
E' compito nostro dunque stimolare a riflettere proprio ......per non dimenticare!!!!

Giornata dedicata a tutte le vittime dei campi di concentramento. Il progetto si e' svolto preso il Teatro Sperimentale di Pesaro con la collaborazione degli studenti dell' Istituto Benelli di Pesaro. Quarda il video

News

Prenotazione "Alunno per un giorno"

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Contro la violenza sulle donne

donne.png

Rapporto di Autovalutazione

Orario Scolastico

PON

Alternanza Scuola Lavoro